Uno dei rimedi più innovativi e immediati alla lotta contro la calvizie è senz’altro la tricopigmentazione: da molti chiamata il “tatuaggio dei capelli”. Si tratta, invece, di una tecnica estetica che mira a coprire e mimetizzare la calvizie ed è praticata da anni con successo da Italcenter, importante centro tricologico anticalvizie presente a Como dal 1985.

La tecnica della tricopigmentazione consiste nell’inserire particolari pigmenti biocompatibili direttamente sul cuoio cappelluto, mediante un dispositivo e applicatori puntiformi dedicati, che riproducono l’effetto del bulbo dei capelli mimetizzando le aree diradate e ricoprendo le teste glabre o con spazi vuoti a seguito di cicatrici.

La tricopigmentazione  è diversa dal tatuaggio – spiega Giovanni Riggi, titolare di Italcenter – Nella tricopigmentazione il colore si deposita sotto la cute ma in minore profondità rispetto al tatuaggio inoltre si avvale di tecniche e strumenti differenti. E’ un trattamento che dona risultati immediati e realistici senza però essere invasivo”.

La tricopigmentazione richiede due sedute ravvicinate e una terza dopo un mese, successivamente è possibile mantenere vivo il colore del pigmento con una seduta annuale; in alcuni casi si utilizza in sinergia con il trapianto per ottenere una resa estetica ancora più performante.

Molti clienti temono sia dolorosa. A questa domanda posso rispondere con certezza: si tratta di una tecnica assolutamente indolore e non provoca alcuna reazione allergica”.

La tricopigmentazione riscuote molto successo nel settore della calvizie giovanile, molto più diffusa di quanto si creda.

Sono tantissimi i giovani che soffrono di calvizie e questo provoca in loro una grande difficoltà emotiva che spesso faticano a dichiarare. La tricopigmentazione è capace di donare un effetto immediato senza azioni invasive. Per questo motivo risulta molto richiesta, soprattutto dai ragazzi, che ricercano un effetto rasato affascinante e di tendenza. La prima seduta dura circa due ore e il risultato è assolutamente realistico”.

Una scelta in grado di donare un look deciso, quindi, utile in qualsiasi area si desideri mimetizzare un diradamento capillare.

Una domanda che mi viene posta spesso riguarda la fase successiva – proseguono gli esperti di Italcenter – Innanzitutto è bene precisare che dopo una seduta di tricopigmentazione non ci sono effetti collaterali e si può tornare immediatamente alla conduzione delle proprie attività quotidiane. Dopo le prime tre sedute, si effettua un ritocco annuale per mantenere vivo il colore del pigmento e mantenere una resa estetica in grado di rispettare gli alti standard qualitativi promossi da Italcenter”.

I costi della tricopigmentazione, naturalmente, variano a seconda del tipo di area da trattare e una prima valutazione viene data durante la prima consulenza gratuita.

Quando il cliente si affaccia alla nostra realtà esploriamo insieme varie possibilità – conclude Giovanni Riggi – Se la scelta ricade sulla tricopigmentazione analizziamo l’area da trattare e forniamo un preventivo con diverse possibilità di pagamento, per venire incontro alle esigenze di tutti. Il nostro punto di forza è la capacità di mettere a proprio agio il cliente che può esporci il suo disagio in assoluta riservatezza, senza timore di venire giudicato o ridicolizzato. Credo che questo sia molto importante”.

Vuoi ricevere maggiori informazioni? Noi di Italcenter ci affidiamo esclusivamente ai migliori medici chirurghi dalla comprovata e pluriennale esperienza nel settore tricologico, contattaci ora e verrai contattato da uno specialista per fornirti tutti i dettagli e per una consulenza personalizzata.

WhatsApp chat