Vieni a conoscere la tricopigmentazione

26/03/2018

Tricopigmentazione: una tecnica innovativa


Cos’è la Tricopigmentazione?

La tricopigmentazione rientra nel ramo della micropigmentazione cutanea, usata per trucco permanente e tatuaggi, e oggi grazie all’innovazione e allo sviluppo questa tecnica si è evoluta per simulare la presenza di capelli sul cuoio capelluto, consentendo la copertura di zone rade o calve, conseguenza di patologie quali alopecia androgenetica, alopecia areata, calvizie ecc.
La tricopigmentazione non è un comune tatuaggio, le differenze sono notevoli:
Essendo il cuoio capelluto una zona molto delicata, gli strumenti utilizzati per la tricopigmentazione possiedono motori con taratura specifica
L’ago utilizzato ha punta liscia per forare e una parete porosa per depositare i pigmenti
Lo strato cutaneo in cui il pigmento viene depositato è molto più superficiale rispetto a quello dei normali tatuaggi
il pigmento è riassorbibile in 12/24 mesi a differenza del tatuaggio permanente

Tipologie di tricopigmentazione

La tricopigmentazione del cuoio capelluto è utilizzata per risolvere problematiche relative alla perdita dei capelli e possono essere suddivise in diverse modalità:

Effetto rasato: riproduce l’aspetto di una capigliatura rasata, caratterizzata da piccoli punti. Grazie agli operatori esperti di Italcenter è possibile raggiungere un risultato estetico indistinguibile dai capelli veri.
Effetto densità: consente di infoltire una capigliatura diradata con l’eliminazione del contrasto tra il colore dei capelli e il cuoio capelluto chiaro, riducendo la visibilità della cute con conseguente look più folto.
Correzione cicatrici: permette di coprire aree che presentano cicatrici lineari dove i capelli non possono ricrescere in maniera naturale. Le cicatrici possono essere causa di interventi chirurgici o infortuni.

Come viene eseguita la tricopigmentazione?

Si può intervenire con la tricopigmentazione dopo una visita preliminare con l’operatore che valuterà la fattibilità e pianificherà il disegno ideale per l’attaccatura.
Il trattamento richiede inizialmente fino a 3 sedute per raggiungere l’effetto desiderato di copertura.
Una o due volte l’anno vengono richiesti dei richiami per il mantenimento del risultato a causa della riassorbibilità dei pigmenti.
La tricopigmentazione non è dolorosa, ma a seconda della sensibilità di ogni individuo è possibile utilizzare creme anestetiche.

Pro e contro della tricopigmentazione

Pro:

  • Trattamento non doloroso
  • Non rientra negli interventi chirurgici, non vi sono complicazioni o convalescenza
  • E’ più economica rispetto al trapianto
  • Maggiore praticità rispetto all’utilizzo di cosmetici e protesi
  • Completa reversibilità

Contro:

  • Ripetizione delle sedute per il corretto mantenimento della pigmentazione, fino a 2 volte l’anno
  • Per garantire un risultato estetico ideale in caso di effetto rasato, i capelli devono essere tagliati a zero due o tre volte a settimana per camuffare lo stacco di ricrescita
  • Non vi è tridimensionalità. Se una mano viene fatta passare nelle zone trattate si avvertirà la pelle liscia in caso di zone completamente prive di capelli


Per informazioni sul trattamento e per una visita preliminare con gli specialisti, chiamaci allo 031 279 815